Ho presentato questa mozione a seguito delle numerosissime segnalazioni fatte dai cittadini, anche sui media locali, in merito alla grave problematica d’accesso all’ufficio postale di via Brigata Casale 4

Questa mattina (venerdì 22 gennaio) la conferenza dei capigruppo ha deciso di inviare con urgenza in III commissione il testo (presumibilmente già martedi prossimo) in modo che possa essere portato in Consiglio Comunale in tempi rapidi.

Le proposte che ho sottoposto con il documento, oltre a risolvere l’annoso problema riferito alla Posta, potrebbero alleviare anche le sofferenze degli abitanti di via Grego Sud (quella dalla parte opposta delle case dei Puffi per intenderci) che più volte hanno manifestato l’esigenza di poter essere serviti da mezzi pubblici.
CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE

Ecco il testo:

MOZIONE URGENTE

Preso atto che le Poste Italiane hanno da tempo istituito l’ufficio di “Trieste Recapito Casale” ubicato in via Brigata Casale 4;

Appreso altresì che, con la stessa ubicazione, lì opera anche lo “Sportello Cortesia” dove, a dispetto del nome, la cittadinanza ritira tutte le cartelle Equitalia;

Verificato che non esistono mezzi pubblici che servono tale ufficio, che risulta inoltre difficilmente  raggiungibile, anche a piedi, per la mancanza perfino dei marciapiedi che costringono le persone a percorrere la pericolosa arteria camminando sulla sede stradale;

Constatato che con una parziale modifica del percorso della Linea 48 si ovvierebbe al problema, permettendo di istituire una fermata di fronte l’edificio di via Brigata Casale (vedi allegato 3) coprendo altresì con il servizio pubblico, la popolosa parte di via Grego ora non servita da autobus (vedi allegato 1);

Verificato che tale modifica comporterebbe soltanto un minimo aumento del chilometraggio attualmente previsto (2,580 km con il nuovo percorso a fronte dei 2,140 km dell’attuale) e permetterebbe inoltre di eliminare la pericolosissima svolta della linea 48, da Via Flavia a via Forti, che comporta non poche problematiche al regolare flusso veicolare (vedi allegato 2);

Preso atto che con tale modifica verrebbe soppressa 1 sola fermata della linea 48, peraltro già servita da diverse altre linee (vedi allegato 4);

SI IMPEGNA IL SINDACO

a verificare con Trieste Trasporti, e con gli altri enti interessati, la fattibilità della proposta e, qualora la stessa risulti attuabile, di farsi carico di seguire e perorare la sua attuazione.

Lorenzo Giorgi

Capogruppo PdL Forza Italia